logo
indice alfabetico - site map  I  immagini  I  articoli  I  elton in italy  I  testi in italiano  I  musicians & co.  I  concerti  I  discografia
 
forum  I  news   I  biografia  I  early days  I  friends I links  I  aggiornamenti  I  newsletter  I  contatti  I  varie  I  raritÓ  I  home

Latitudine
Latitude

Grigia mattina londinese
Strade londinesi bagnate
Pioggia sulle finestre
Vento fra gli alberi
╚ il mio momento per scrivere
╚ il tuo momento per chiamare
 
C'Ŕ qualcosa nella distanza
Che riesce a toccare tutti
 
Nuvole scure su di noi
Piccola gente in basso
Tutti camminano con un obiettivo
Con un posto dove andare
╚ il mio posto per dipingere
La mia immagine egoista
Su questa fredda e solitaria tela
Ci siamo solo io e il tempo
 
E latitudine
Ripiega le luci del mattino
E porta la sera
C'Ŕ una luna aliena
Che Ŕ sospesa tra l'oscuritÓ e la luce
Latitudine
Tra me e te
Sei linea diritta di distanza
Una lunga striscia nera
Attraverso il blu
Latitudine
 
Crepe nei marciapiedi
Cani in fuga
Un vecchio poster con scritto
“Dateci i vostri figli”
I vetri delle finestre catturano
Momenti della storia
Mentre la latitudine cattura
Il cuore e la mente

Grey London morning
Wet London streets
Rain on the window
Wind in the trees
It's my time to write
It's your time to call
 
There's something about distance
That gets to us all
 
Dark clouds above me
Little people below
All walk with a purpose
With someplace to go
It's my place to paint
My own selfish scene
On this cold lonely canvas
It's just the weather and me
 
And latitude
Fold back the morning
And bring on the night
There's an alien moon
That hangs between darkness and light
Latitude
Between me and you
You're a straight line of distance
A cold stretch of black
Across blue
Latitude
 
Cracks in the sidewalks
Dogs on the run
An old poster reading
“Give us your sons”
Window frames capture
Moments in time
But latitude captures
The heart and the mind

testo di Bernie Taupin    (dall'album Made In England, 1995)

traduzione:  Aquilani & Di Bruni

ę 1995 William A. Bong Limited

Questa canzone Ŕ la settima traccia dell'album Made In England, pubblicato nel 1995.