logo
indice alfabetico - site map  I  immagini  I  articoli  I  elton in italy  I  testi in italiano  I  musicians & co.  I  concerti  I  discografia
 
forum  I  news   I  biografia  I  early days  I  friends I links  I  aggiornamenti  I  newsletter  I  contatti  I  varie  I  raritÓ  I  home

ELTON JOHN + band
Arena di Verona
26 aprile 1989
 
Elton John - Verona 1989  

Davey Johnstone - chitarre
Jonathan Moffett - batteria
Romeo Williams - basso
Guy Babylon - tastiere
Fred Mandel - tastiere e chitarre
Marlena Jeter, Natalie Jackson e Alex Brown - cori

supporter: Nik Kershaw




Sixty years on
I need you to turn to
The King must die
Burn down the mission
Sorry seems to be the hardest word
Have mercy on the criminal
Funeral for a friend - Love lies bleeding
I guess that's why they call it
Philadelphia freedom
Sad songs
Kiss the bride
A word in Spanish
Mona Lisas and mad hatters 1 & 2
Nikita
Daniel
I don't wanna go on with you like that
Candle in the wind

Saturday night's alright
Your song

I'm still standing


Il tour del 1989 era molto atteso perchŔ Elton John non era pi¨ ritornato in Italia dopo i due concerti di Milano del 1984.  Inizialmente era prevista una sola data a Roma ma, viste le grandi richieste, furono aggiunto altre date all'Arena di Verona e al Palatrussardi di Milano e parecchi biglietti giÓ acquistati per Roma furono convertiti automaticamente secondo la localitÓ di residenza.  Il concerto di Verona, il suo primo all'Arena, fu trasmesso con una leggera differita sull'allora canale musicale Videomusic che purtroppo non godeva di una buona copertura di tutto il territorio nazionale.  Personalmente considero la band che accompagnava Elton allora quella meno adatta per la sua musica e in particolare il concerto di Verona meno riuscito rispetto a quello successivo di Milano.  In ogni caso l'accoglienza sia da parte del pubblico, sia da parte della stampa, fu molto buona e il tour si rivel˛ un successo.  In Italia poi, grazie all'enorme successo (tardivo) che aveva riscosso l'album Reg Strikes Back, Elton era sulla cresta dell'onda e si era guadagnato molti nuovi fans nelle nuove generazioni.  Il concerto di Verona fu trasmesso in una "quasi" diretta dal canale Videomusic.