logo
indice alfabetico - site map  I  immagini  I  articoli  I  elton in italy  I  testi in italiano  I  musicians & co.  I  concerti  I  discografia
 
forum  I  news   I  biografia  I  early days  I  friends I links  I  aggiornamenti  I  newsletter  I  contatti  I  varie  I  raritÓ  I  home

         Da Denver A Los Angeles 
From Denver To L.A.

Se dico addio ti addolorerÓ
Denver rappresenta tutto il mondo per te
Ragazza mi uccide lasciarti
Ma ci sono cose che devo fare
 
Devo prendere la mia chitarra
Con un colpo di fortuna sono una stella
Ragazza, ti amer˛ sempre di pi¨
Ma oggi devo andare per la mia strada
Da Denver a Los Angeles
 
Ragazza, so che mi faresti rimanere
Ma oggi devo andare per la mia strada
Da Denver a Los Angeles
 
C’Ŕ tutta una nuova vita da condurre lÓ
Quello Ŕ il posto dove devo essere
I ragazzi fanno montagne di soldi lÓ
Considero che possa capitare a me
 
Molti ragazzi fanno la scalata
Un solo colpo di fortuna e potrei
E lo porterei a casa

If I say goodbye it'll grieve you
Denver means the whole world to you
Girl it breaks me up just to leave you
But I got things that I gotta do

Got to take my guitar
With one break I'm a star
Girl I'll love you forever more
But today I've got to make my way
From Denver to L.A.

Girl I know that you'll make me stay
But today I've got to make my way
From Denver to L.A.

There's a whole new life to be led there
That's the place that I gotta be
Guys are making mountains of bread there
Reckon it could happen to me

Lots of guys make the grade
Just one break and I may
And I'll bring it on home

testo di  Hal Sharper  (presente sulla colonna sonora del film The Games, 1970)

traduzione di 



Elton era ancora un perfetto sconosciuto e sul disco viene erroneamente riportato Elton Johns, come pure sul 45 giri promo (rao) pubblicato dopo la sua esplosione negli USA per sfruttare il successo e fatto ritirare con azioni legali.   Anche l'album, pubblicato dalla Viking Records Ŕ molto raro e ricercato.  La canzone Ŕ stata composta da Francis Lai, famoso autore di colonne sonore negli anni 70.  del singolo esiste la versione promo e un bootleg di quest'ultimo.

Il film in Italia si intitolava "I Formidabili" e questo era il cast: regia di Michael Winner, attori Charles Aznavour, Michael Crawford, Ryan O'Neal, Stanley Baker e Jeremy Kemp.
Genere Sportivo, colore, 97 minuti. Produzione USA 1970
La trama:
"Con la prestigiosa maratona si stanno concludendo le Olimpiadi romane del 1960. Sono in gara, tra gli altri, l'inglese Harry Hayes, il cecoslovacco Pavel Vendek, l'americano Scott Reynolds e l'aborigeno australiano Pintubi. Ex-garzone lattaio, Harry Ŕ stato allenato da Bill Oliver, giÓ campione olimpionico della maratona, ed Ŕ diventato famoso per aver battuto il record dei diecimila metri, appartenuto per molto tempo a Vendek. Costretto, per un incidente che lo ha reso claudicante, a ritirarsi dallo sport attivo, Bill si prende, attraverso Hayes, la sua rivincita sul destino: per questo gli ha "imposto" di vincere nell'incredibile tempo di due ore. Ormai quarantenne, Vendek partecipa alla maratona perchÚ glielo hanno ordinato per motivi di prestigio, le autoritÓ del suo Paese. Scott Ŕ un ambizioso a cui piace vincere ad ogni costo: la maratona non Ŕ la sua specialitÓ, ma vi partecipa, aiutandosi con pillole eccitanti, per dimostrare di poter essere il primo in qualsiasi gara. Pintubi Ŕ l'unico che corra per il piacere di gareggiare, secondo lo spirito delle Olimpiadi, in testa. Fino all'ultimo giro in pista, Harry, costretto a uno sforzo disumano, crolla a pochi metri dal traguardo, mentre Scott, che aveva gareggiato contro il consiglio dei medici, non regge allo stimolo degli eccitanti e deve essere ricoverato in ospedale. L'anziano e stupefacente Vendek portatosi in testa alla corsa, sembra in procinto di conquistare un'altra, prestigiosa vittoria, ma Pintubi, incalza alle sue spalle, lo supera negli ultimissimi metri e taglia vittorioso il traguardo."







"Actually, "From Denver to L.A." was withdrawn, so if you have got a copy, it's worth a small fortune. It was a 25 quid session I did at Olympic Studios and I just sang the song, and it was for the Michael Winner movie "The Games". And that's it."  Elton John

      The Games